Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Banca Farma Factoring Publisher Banca Farma Factoring Publisher

Relazione sullo Stato Sanitario del Paese 2011
20-12-2012


L' 11 dicembre è stato presentanto a Roma al Ministero della Salute la Relazione sullo Stato Sanitario del Paese. La Relazione sullo Stato Sanitario del Paese (RSSP), prevista sin dall'istituzione del SSN e con il tempo divenuta una componente essenziale del ciclo di pianificazione, programmazione e valutazione delle politiche sanitarie, ha tra le sue finalità quella di illustrare le condizioni di salute della popolazione, descrivere le risorse impiegate e le attività svolte dal SSN, anche in termini di efficienza e qualità delle prestazioni, esporre i risultati conseguiti rispetto agli obiettivi del Piano Sanitario Nazionale e fornire indicazioni per le politiche sanitarie future.

Alla presentazione sono intervenuti il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e il Ministro della Salute, Renato Balduzzi.

Il Presidente della Repubblica dopo aver ricordato il ruolo che il SSN ha avuto nel promuovere il progresso civile e sociale del Paese ha auspicato che anche nel futuro il sistema garantisca i diritti che finora ha riconosciuto. A tal riguardo, il Presidente ha difeso la logica della "spending review", di interventi mirati e selettivi per "modificare meccanismi e strutture che generano spesa abnorme, spesa non sostenibile e talvolta provocano anche degenerazioni e perfino degenerazioni corruttive" e, al contempo, ha richiamato la necessità di una maggiore contribuzione da parte dei cittadini, di quelli più abbienti in particolare, al finanziamento del sistema sanitario pubblico e di regole e controlli più severi sull'assistenza erogata dalle strutture private accreditate e convenzionate.

Nell'intervento il Ministro della salute Renato Balduzzi, dopo aver ha ricordato il contributo che il SSN ha dato al risanamento del bilancio pubblico, ha sottolineato la necessità di procedere ad una sua modernizzazione che lo renda più appropriato "alle trasformazioni sociali, alla nuova struttura della popolazione e ai cambiamenti dell'epidemiologia, migliorando al contempo la sua sostenibilità". La revisione della rete ospedaliera sulla base di nuovi standard quali-quantitativi avviata con il decreto di "spending review", e la nuova configurazione dell'assistenza territoriale, introdotta con il dl. 158/2012 (ora L. 189/2012), ha concluso il Ministro, vanno in questa direzione.


Torna all'archivio notizie