Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Banca Farma Factoring Publisher Banca Farma Factoring Publisher

Il finanziamento del SSN per il 2014-2016: tra legge di stabilità e legge di bilancio
09-12-2013


In questa nota cerchiamo di stimare per i prossimi anni il livello del finanziamento ordinario del SSN a cui concorre lo Stato, aggiornando le considerazioni già precedentemente esposte. Tale aggiornamento si rende necessario non solo per tener conto delle modifiche, di poco conto come vedremo, subite dalla legge di stabilità nel corso del suo esame al Senato, ma anche e soprattutto per incorporare l'impatto della legge di bilancio 2014-2016 (Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2014 e bilancio pluriennale per il triennio 2014-2016), in precedenza ignorato.

A tal fine è necessario, però, fare un passo indietro. Nel luglio 2011, nel pieno della crisi dei debiti sovrani, la necessità di riequilibrare i conti pubblici impose anche al settore sanitario un sacrificio rilevante. La manovra allora varata imponeva al SSN un consistente taglio del finanziamento e prevedeva, tra le misure adottate, l'introduzione, a partire dal 2014, di nuovi ticket, per un ammontare di 2 miliardi di euro annui (Dl 98/2011, art. 17, comma 1). Nello scorso aprile, però, il nuovo esecutivo nel definire lo scenario programmatico dei conti pubblici per i prossimi anni (Documento di Economia e Finanza 2013), ha "di fatto" deciso di rinunciare alla loro applicazione, anche per la consapevolezza delle difficoltà di raggiungere il necessario accordo con le Regioni, visto che la Corte Costituzionale, nel frattempo, aveva ritenuto illegittima (sentenza n. 187 del 2012), la "potestà" che il governo si era attribuito di poterne regolamentare autonomamente l'introduzione (Dl 98/2011, art. 17, comma 1, d).

La rilevanza della legge di bilancio consiste nel fatto che essa stabilisce le modalità di copertura del mancato gettito dei ticket, rimaste fino alla sua presentazione imprecisate. Più precisamente, l'onere di reperire le risorse necessarie è posto in capo allo Stato, che a tal fine provvede ad integrare con proprie risorse i trasferimenti alle amministrazioni regionali per il 2014 (cfr. Relazione illustrativa al disegno di legge di bilancio 2014-2016, p. 20). In tal modo, se la nostra ricostruzione è corretta, il finanziamento ordinario del SSN a cui concorre lo Stato per il 2014 sale da 107,9 miliardi di euro a 109,9 miliardi.

Una volta chiarito tale aspetto, si può passare a considerare l'effetto delle disposizioni della legge di stabilità per il 2014 che, nella versione approvata dal Senato, complessivamente aumentano il finanziamento ordinario di 5 milioni di euro per il 2014 e lo riducono nel biennio successivo, rispettivamente di 535 milioni di euro per il 2015 e di 605 milioni a decorrere dal 2016. Infatti, alla riduzione (540 milioni di euro nel 2015 e 610 a decorrere dal 2016) prevista nel disegno di legge originario, conseguente ai maggiori risparmi per la spesa per il personale (articolo 1, comma 320), si contrappone un incremento di 5 milioni di euro annui, necessari a consentire alle Aziende sanitarie di effettuare in via sperimentale lo screening neonatale per la diagnosi precoce di patologie metaboliche ereditarie (link documento articolo 1, comma 142).

Sulla base della nostra ricostruzione, nella tabella 1 è riportato per il triennio 2014-2016 il livello del finanziamento ordinario a cui concorre lo Stato. In particolare, per il 2014 il finanziamento tendenziale o vigente è stato ricostruito nel modo sopra esposto, includendo l'integrazione apportata dalla legge di bilancio 2014-2016; per gli anni 2015-2016, non essendo espressamente specificato da nessuna norma, è stato ricostruito, sulla base di un principio già applicato in precedenza, mantenendo costante al livello dell'anno precedente la sua incidenza rispetto al Pil.

 

Tabella 1 - Il finanziamento del SSN (2014-2016)

(milioni di euro)

 

 

 

 

 

2013

2014

2015

2016

Finanziamento tendenziale

107.009

107.901

113.861

117.815

Legge bilancio 2014-2016

-

2.000

-

-

Legge stabilità 2014

-

5

-535

-605

 - Personale

-

0

-540

-610

 - Screening neonatale

-

5

5

5

Finanziamento programmato

107.009

109.906

113.326

117.210

Finanziamento programmato (in % Pil)

6,87

6,86

6,82

6,82

 

 

 

 

 

Fonte: elaborazione Fondazione Farmafactoring su dati MEF, Senato e Camera


Torna all'archivio notizie