Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Banca Farma Factoring Publisher Banca Farma Factoring Publisher

"Il Sistema Sanitario in controluce. Rapporto 2011. La spesa delle regioni e le regole del federalismo"

Giunto alla sua quinta edizione, il Rapporto 2011 della Fondazione Farmafactoring sul sistema sanitario in controluce, prodotto grazie alla collaborazione della Fondazione Farmafactoring con Cergas-Bocconi, Fondazione Censis ed arricchito dall'intervento di altri importanti ricercatori, continua nella sua opera di individuazione di spunti interpretativi e di analisi originali sulla realtà sanitaria del nostro Paese, ed in particolare sugli aspetti gestionali, finanziari e di rapporto tra i livelli di gestione territoriale della sanità nel nostro paese.
Il tema scelto per quest'anno fa riferimento alla spesa delle regioni ed alle regole del federalismo. La Legge n. 42-2009 in materia di federalismo fiscale ed il recente "Schema di decreto legislativo recante disposizioni in materia di determinazione dei costi e dei fabbisogni standard nel settore sanitario" hanno introdotto una serie di importanti novità che incidono sui rapporti finanziari tra governo centrale e periferia, tema quest'ultimo molto dibattuto. Uno dei punti chiave di tale legge prevede che il finanziamento dei livelli essenziali avvenga con riferimento a "standard" di costo e di fabbisogno ed è proprio la definizione e la misurazione di tali "standard" uno dei principali problemi operativi che gli operatori ed i policy makers si trovano in questo momento ad affrontare.
Il Rapporto intende discutere di tali aspetti offrendo una serie di spunti e di riflessioni basati su analisi empiriche ottenute a partire da dati di spesa a livello regionale, mai analizzati prima d'ora, provenienti dal Progetto SISSI realizzato dalla SIMG e dal CEIS Tor Vergata. L'analisi dei differenziali di costo regionali costituisce il leit motiv dell'intero lavoro che si svilupperà attraverso lo studio delle determinanti di tali differenziali e delle relazioni che intercorrono tra spesa e stato di salute delle persone.
In particolare, si mirerà a mettere in evidenza le caratteristiche differenziali ed evolutive dei diversi contesti regionali rispetto alla domanda di salute, e cioè al contesto socio-demografico ed alla epidemiologia. Inoltre, si porrà l'attenzione su come differenze di spesa tra regioni possano essere la risultante di modelli organizzativi diversi, soprattutto in merito all'organizzazione dei modelli di Primary Care, che è stata una delle funzioni al centro delle riforme di molti paesi europei.
La disponibilità dei dati del progetto SISSI permetterà di effettuare queste analisi a livello di singola patologia e proverà a spiegarne le cause a partire da i) le diverse scelte regionali con riferimento alle modalità di erogazione delle prestazioni (mix dei livelli di assistenza) e ii) le diverse scelte regionali con riferimento alle modalità di governo della medicina generale (accordi, associazionismo, budget di MMG, ecc...). Inoltre, si analizzeranno i differenziali di costo tra i diversi contesti regionali a parità di alcune patologie di riferimento, cercando di interpretarne i risultati alla luce i) della struttura organizzativa della regione, ii) della tipologia di management che è presente in una regione e iii) della presenza di Piani di Rientro..
La presentazione del Rapporto sarà articolata su due sessioni e sarà l'occasione per discutere di tali temi con esperti e rappresentanti della sanità italiana. Nella prima sessione verranno presentati e commentati i risultati del Rapporto 2011; a seguire, nella seconda sessione, ci sarà una tavola rotonda con rappresentanti del mondo accademico e operatori del settore che interverranno nel dibattito.

Torna all'archivio convegni