Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Banca Farma Factoring Publisher Banca Farma Factoring Publisher

"Il Sistema Sanitario in controluce. Rapporto 2013 Le politiche di prevenzione come elemento per la sostenibilità del SSN. 2° Parte"

La seconda parte del Rapporto 2013 affronta l'argomento delle politiche di prevenzione dal punto di vista sociologico, attraverso l'analisi dei comportamenti e delle aspettative dei cittadini attraverso una indagine realizzata da Fondazione Censis su campione nazionale, con articolazione per macroaree (Nord-ovest, Nord-est, Centro e Sud-isole) e su un campione di cittadini della regione Puglia.

Nell'affrontare il tema della prevenzione rispetto alla salute occorre tenere presente il fatto che si tratta di una dimensione non esclusivamente istituzionale, essendo costituita, per la parte che va sotto il nome di prevenzione primaria, dall'insieme dei comportamenti individuali, quotidiani, ed a volte intimi, la cui pratica è legata alla volontà e agli stili di vita delle persone.

Questa dimensione molecolare della prevenzione primaria è uscita da tempo dallo stato nascente, anche in Italia, visto che è parte integrante degli obiettivi del Servizio sanitario nazionale dalla sua nascita, e che data da almeno un decennio la crescente attenzione degli italiani per gli impatti sulla propria salute dei comportamenti quotidiani legati all'alimentazione, al rapporto con il fumo e la pratica sportiva, ecc..

La propensione individuale agli stili di vita salutari, ed anche la legacy dell'impegno pubblico politico-istituzionale sulla loro diffusione, deve però fare i conti sia con una antica residualità della prevenzione sanitaria rispetto ad altri comparti della sanità pubblica, ed in particolare rispetto al ruolo dell'intervento ospedaliero, sia con gli effetti della crisi economico-finanziaria sulle ristrettezze dei bilanci pubblici, ed anche delle famiglie, che hanno avuto ripercussioni negative di ogni settore.

Si può dire che nel nuovo contesto che si è venuto determinando è alto il rischio che la prevenzione subisca un ulteriore ridimensionamento, come componente della sanità e della spesa sanitaria pubblica, e che questo processo di downsizing si estenda anche alla spesa e all'impegno individuale degli italiani.

Per questo vanno considerati di estremo interesse i risultati di una indagine realizzata dalla Fondazione Censis, all'interno del Rapporto Fondazione Farmafactoring 2013 La sanità in controluce, su un campione nazionale di 1.000 cittadini ed un campione di 600 cittadini residenti in Puglia.

Attraverso lo studio è stato possibile mettere a fuoco dal punto di vista dei cittadini la matrice di comportamenti, opinioni ed aspettative dei cittadini italiani e pugliesi, con particolare riferimento alla dimensione della prevenzione sanitaria ed agli effetti della crisi, sullo sfondo dell'evoluzione dei servizi sanitari regionali.


Torna all'archivio convegni